IL VIAGGIO DI NOZZE DI ALESSANDRA E GIANNI!

 

...ecco il nostro Viaggio Dei Sogni!

 

Se siete arrivati qui…è perché vi incuriosisce il viaggio che abbiamo scelto per la nostra Luna di Miele! E noi cercheremo di descriverlo, anche se, ovviamente, potremo raccontarvelo meglio al nostro ritorno!

 

PARTIAMO!

Il 13 giugno finalmente si parte per Lima "La città dei re", la porta da cui si accede ai misteri del Perù e alla storia del mitico Impero degli Inca ma non solo: infatti sono state le grandi civiltà che si sono susseguite nella sua storia a rendere il Perú una meta così affascinante. Al nostro arrivo (che sarà il giorno dopo perché viaggeremo di notte), abbiamo già in programma la visita di questa moderna città sull’Oceano Pacifico, alla scoperta non solo delle grandi piazze come Plaza Mayor ma anche del famoso Museo Larco dove ci aspetta una delle più complete collezioni pre-ispaniche di reperti d’oro ed argento e il pranzo all’interno del museo. Per la cena, sarà d’obbligo cercarci un ristorantino dove assaggiare le specialità della cucina peruviana, oramai famosa in tutto il mondo grazie alla sua varietà: solo parlando di zuppe ce ne sono circa 2500 tipi, riusciremo ad assaggiarne almeno la metà?

 

 

15 - 18 giugno: LIMA ✈ CUSCO  - VALLE SACRA - MACHU PICCHU

Dopo una ricca colazione, siamo già in partenza questa volta si vola alla scoperta della Valla Sacra: inizieremo il nostro viaggio verso Urubamba per avvicinarci alla Valle Sacra degli Inca, visitando il mercato di Pisac per spendere un po’ di soldi in acquisti! E raggiungere la cittadina di Ollantaytambo, un tipico esempio della pianificazione urbana degli Inca, praticamente un grande sito archeologico ancora oggi abitato come in passato, che veniva utilizzato dai viaggiatori come noi per riposarsi e alloggiare se il viaggio intrapreso era troppo lungo!

 

      

 

Ollantaytambo è importante oggi perché da lì parte il treno per Aguas calientes dove pernotteremo: il giorno dopo infatti ci aspetta una grande emozione, la visita di uno dei siti archeologici più conosciuti al mondo, il sito che l’Unesco ha proclamato nel 2007 una delle Sette meraviglie del mondo moderno: MACHU PICCHU!!!  Questa cittadella è entrata nella leggenda anche grazie al fatto che, dopo essere stata abbandonata dagli Inca in seguito alla invasione spagnola, era così ben protetta dai dirupi che la circondano, situata tra le Ande e la Amazzonia, che ci vollero ben 4 secoli prima che fosse riscoperta. 

 

 

Finalmente poi ci aspetta la visita della Capitale degli Inca, Cusco, una visita da effettuare con molta calma…ci troveremo infatti a quasi 3400 metri di altezza! Visiteremo, vicinissimo alla città,  anche la fortezza di Sacsayhuamán, dove si festeggia l’Inti Raimi, la festa di Inti, il dio del Sole, e i siti archeologici di costruzioni Inca tutte di pietra di Qenko, Pukapukara e di Tambomachay. Troveremo il tempo per un aperitivo a base del famoso Pisco nell’allegro quartiere di San Blas, come ci hanno consigliato? Claro que si!

 

      

 

19 - 23 giugno: CUZCO ✈ LIMA ✈ SANTIAGO -  SAN PEDRO DE ATACAMA

E’ arrivato il momento di abbandonare il Perù…ma non siate tristi perché ancora non torniamo a casa ma voliamo in Cile! La nostra prima tappa nel paese più stretto e lungo del mondo è San Pedro de Atacama per conoscere il deserto più arido del mondo.  Per fortuna noi ci dovremo già essere abituati all’altitudine: San Pedro è a 2.500 metri di altezza ma effettueremo escursioni anche oltre i 4.000 metri. Le escursioni sono organizzate per gradi, iniziando il giorno di arrivo con la visita della cordigliera del sale, della valle di Marte (chiamata anche valle della morte) per finire con un romantico quanto spettacolare tramonto dalla Valle della Luna: ci voleva in un viaggio di nozze! Il giorno successivo ci aspettano a 4.500 metri le Lagune Miñiques e Miscanti, due piccoli laghi d’altura nella Reserva Nacional de los Flamencos. E a fine giornata, dopo alcune soste in caratteristici villaggi, ecco il Salar de Atacama, distesa di sale di rara bellezza che si estende per circa 300.000 ettari con una larghezza di 100 chilometri, al cui interno si ammira la Laguna Chaxa, habitat dai fenicotteri rosa. Il giorno dopo, ci aspetta una levataccia! Dovremo infatti partire molto presto (ma molto presto!) per poter apprezzare prima dell’alba le imponenti fumarole dei Geiser del Tatio, il campo geotermale più alto della terra (a 4.200 metri). Lì gusteremo una ricca colazione e poi partiremo per raggiungere il villaggio di Machuca, accompagnati dal panorama dei Vulcani Tocorpuri e Sairecahur.  

 

      

 

23 - 24 giugno: SAN PEDRO DE ATACAMA – CALAMA ✈ SANTIAGO - Viña Del Mar – Valparaiso

Ci concediamo una pausa a Santiago del Cile per visitare Viña del Mar, conosciuta come la “Città Giardino” per i bei parchi e le decorazioni floreali e Valparaiso: sarà una bella occasione per vedere i dintorni di Santiago perché per arrivare sull’oceano Pacifico attraverseremo le valli di Curacaví e Casablanca, dove i cileni producono ottimo vino. Vapo (così la chiamano amichevolmente i cileni) è stata dichiarata dall’Unesco Patrimonio Mondiale dell’Umanità, grazie alla sua ecclettica e particolare architettura e sviluppo urbano ma è rinomata anche per i graffiti che coprono e colorano buona parte delle mura delle case e dei palazzi.

 

25 - 28 giugno: SANTIAGO DEL CILE ✈ ISOLA DI PASQUA

E giungiamo all’ultima tappa, da cui siamo separati da ben 5 ore di volo sopra l’Oceano per raggiungere un altro mistero, l’isola dei Moai: li vedremo rovesciati nel Tempio “Ahu” Akahanga, forse distrutti da una guerra tribale, forse da un terremoto; raggiungeremo il Vulcano Rano Raraku, il sito forse piu’ impressionante, dove venivano intagliati e poi trasportati in tutta l’isola (come? Altro mistero!) e infine li vedremo schierati sulla spiaggia di Anakena. E poi visiteremo altri Tempi con pitture rupestri e il famoso centro cerimoniale di Orongo, dove si trovano la maggior parte dei petroglifi moai che raffigurano l’uomo uccello “Tangata Manu”, il dio creatore “Make Make” e di Komari, simboli della fertilita’.  E infine i 7 moai di Ahu Akivi, gli unici rivolti verso il mare. 

 

      

 

28 - 29 giugno: ISOLA DI PASQUA ✈ SANTIAGO DEL CILE

E siccome torniamo a Santiago e poi ci aspetta il volo intercontinentale per tornare a casa, ci concediamo un’altra piccola sosta anche perché non si può rinunciare ad un’occhiata a Santiago del Cile, iniziando con una bella passeggiata per le vie del centro tra la Cattedrale, il Palazzo del Governo “la Moneda” e la zona pedonale di “paseo” Ahumada, senza tralasciare poi il quartiere più boheme Bellavista e quello residenziale con eleganti palazzi Las Condes. Finiremo con la salita sul “Cerro San Cristobal”  da dove si potrà godere di una meravigliosa vista di Santiago e della Cordigliera delle Ande. Ultima serata! Andremo a divertirci in uno dei simpatici locali di Providencia, frequentatissimi la sera dai santagueni…  

Il 30 giugno arriveremo a casa per iniziare la nostra nuova vita e…pensare al prossimo viaggio!

 

 

Alessandra e Gianni hanno scelto Tuttaltromo(n)do per il loro viaggio, sul loro sito trovate gli estremi per il bonifico alla nostra agenzia.

 

Per ulteriori dettagli chiamateci allo 011 3601353 o scriveteci ad amministrazione@tuttaltromondo.com

 

 

Provenienza: 
Share
Contattaci