Tuttaltromondo

EMILY, L’EMOZIONE PIU’ GRANDE

Paese: 

Ecuador e Galapagos

Tutti gli gli amanti del turismo naturalistico, troveranno in Ecuador il paese ideale dove convivono diversi ecosistemi e meraviglie paesaggistiche. Per questo motivo ha ricevuto il World Travel Award come migliore Green Destination nel 2014.

 

Il Parco Nazionale delle Isole Galapagos, arcipelago vulcanico a 1.000 km dalla costa ecuadoreña comprende un gruppo di isole ed isolotti con una fauna unica al mondo. Le varie specie, qui evolutesi in modo diverso da quelle che si trovano sul continente, ispirarono al naturalista inglese Charles Darwin la sua teoria dell’evoluzione. Queste isole rappresentano un mondo meraviglioso, incontaminato ed indimenticabile.

Delle Galapagos potrei raccontarvi lo snorkeling tra leoni marini, tartarughe e squali. Potrei descrivervi un bimbo addormentato nella cesta delle arance che sua nonna vende al mercato di Otavalo. Potrei cercare di trasmettere l’incanto che si prova alla vista del vulcano Cotopaxi…ma il ricordo più dolce dell’Ecuador è Emily. Emily è una bellissima diciassettenne Karanki che vive nella comunità di Magdalena, una realtà patrocinata da Klein – Go Galapagos,  e sostenuta anche attraverso i turisti che vi vengono ospitati.

APPUNTI DAL VENEZUELA

Paese: 

Venezuela

Piccola Venezia: è la traduzione di Venezuela. Ma è un grande paese che sorprende per la varietà dei passaggi e offre la possibilità di vedere cime innevate e foreste tropicali a due passi dalle bianche spiagge dei Caraibi. Qui scorre l’Orinoco, qui si staglia la cascata più alta del mondo, qui ci si perde lungo oltre 2.800 km di litorale, qui il clima è dolce tutto l’anno.  

 

Santiago come New Orleans

alt="jazz, santiago, festival internazionale jazz"
Paese: 

Cile

È una nazione dai paesaggi contrastanti e travolgenti, dove il contatto con la natura è assicurato ed è ancora possibile trovare aree inesplorate. Il Cile è la patria di tutti i climi del mondo: l’area settentrionale più arida e fredda in alta quota, quella centrale temperata e calda, ideale per la produzione del vino, il sud lussureggiante e rurale infine la Patagonia meridionale caratterizzata da intensi venti freddi, fiordi, laghi. 

Poche città al mondo possono vantare uno scenario come quello che si gode dagli 880 metri della cima del Cerro San Cristòbal, geograficamente (e sorprendentemente) ubicato quasi nel centro della grande capitale del Cile, Santiago. Dalla sommità del monte, polmone della capitale e dedicato al Santo Patrono dei Viaggiatori - raggiungibile con una pittoresca e storica funicolare (costr. 1925) -, si gode di una vista spettacolare della città che si staglia contro la cordigliera delle Ande a soli 50km in linea d'aria.

Trovare Santiago a Buenos Aires

alt="buenos aires, persone, murales,colori"
Paese: 

Argentina

E’ un paese dalle mille sfaccettature ed è possibile viverle ogni singolo giorno dell’anno, data la sua posizione geografica che va dalla foresta subtropicale a nord al freddo antartico nel suo punto più meridionale. Si può godere delle sue lunghe coste di spiaggia, piuttosto che delle sue maestose foreste, i laghi e gli antichi ghiacciai. Il paesaggio passa dai vigneti di Mendoza alla Pampa per poi arrivare al cosmopolita Buenos Aires. Un paese adatto ad ogni tipo di viaggiatore!!!!

Finalmente un pomeriggio tutto per me: niente lavoro, nessun hotel da visionare o escursione da provare. Un pomeriggio tutto mio da trascorrere in una Buenos Aires piena di sole e tiepida nonostante il mese di maggio; un pomeriggio tutto mio e non voglio programmare nulla, ma fare quello che preferisco anche nella mia città, girovagare senza meta, attenta ai colori, alle persone, lasciandomi guidare dai profumi.

Cileno o peruviano? Questo è il dilemma

alt="pisco sour, cile, peru, bevanda tipica"
Paese: 

Cile

È una nazione dai paesaggi contrastanti e travolgenti, dove il contatto con la natura è assicurato ed è ancora possibile trovare aree inesplorate. Il Cile è la patria di tutti i climi del mondo: l’area settentrionale più arida e fredda in alta quota, quella centrale temperata e calda, ideale per la produzione del vino, il sud lussureggiante e rurale infine la Patagonia meridionale caratterizzata da intensi venti freddi, fiordi, laghi. 

Se state trascorrendo una vacanza in Cile e avete già visitato il Perù o viceversa, la regola numero 1 è MAI ma proprio MAI confessare di aver già bevuto il PISCO!

Partirà automaticamente un pistolotto dell’amico cileno (leggi peruviano) che vorrà convincervi che il Pisco è stato inventato in Cile (leggi Perù) e che mai e poi mai potete paragonare quello che avete assaggiato in Perù (leggi Cile) con quello che state bevendo ora!

350 X 25= 27 (forse 28)

alt="los roques, relax, spiaggia"
Paese: 

Venezuela

Piccola Venezia: è la traduzione di Venezuela. Ma è un grande paese che sorprende per la varietà dei passaggi e offre la possibilità di vedere cime innevate e foreste tropicali a due passi dalle bianche spiagge dei Caraibi. Qui scorre l’Orinoco, qui si staglia la cascata più alta del mondo, qui ci si perde lungo oltre 2.800 km di litorale, qui il clima è dolce tutto l’anno.  

Sono i numeri fantastici di quel paradiso terrestre protetto da una grande barriera corallina che è l’arcipelago di Los Roques: 350 tra isolotti e banchi di sabbia con una temperatura media del mare cristallino a 25° e della temperatura tra i 27 e 28 gradi…TUTTO L’ANNO!!!

Ma perchè proprio oggi...?

Paese: 

Argentina

E’ un paese dalle mille sfaccettature ed è possibile viverle ogni singolo giorno dell’anno, data la sua posizione geografica che va dalla foresta subtropicale a nord al freddo antartico nel suo punto più meridionale. Si può godere delle sue lunghe coste di spiaggia, piuttosto che delle sue maestose foreste, i laghi e gli antichi ghiacciai. Il paesaggio passa dai vigneti di Mendoza alla Pampa per poi arrivare al cosmopolita Buenos Aires. Un paese adatto ad ogni tipo di viaggiatore!!!!

 

 

Questo mi chiedevo guardando fuori dalla finestra del mio hotel… ero in Argentina già da diversi giorni e, scrutando il cielo, mi chiedevo perché proprio oggi fosse così grigio e l’aria fosse tanto umida da promettere pioggia… il gran giorno, quello più atteso: il giorno del Perito Moreno!

E infatti, percorrendo la strada che, dopo circa 70 km, ti fa entrare nel Parco Nazionale Los Glaciares, iniziò una sottile quanto insistente pioggerellina….

Contattaci