Península Valdés

peninsula valdes
Paese: 
Argentina

A sole due ore di volo da Buenos Aires, trovi la Peninsula Valdes. Collegata alla terra ferma da un lembo di terra non piu’ largo di 6 km, questo Patrimonio dell’Umanità, ha innegabilmente una delle posizioni migliori al mondo per osservare da vicino numerose varietà di animali. Protagonista assoluta di questo santuario naturale è la Balena Franca Australe, ma non è la sola: é accompagnata da delfini, leoni marini, pinguini di Magellano. E’ territorio di guanachi, nandù e una grande varietà di specie di uccelli marini. Dove il mare è aperto e intrigante, c’è il regno delle magnifiche orche: febbraio è il mese piu’ probabile per avvistarle, ma non è così facile. Il modo più sicuro per vederle è visitare l’Ecocentro di Puerto Madryn dove ci sono molte foto, con tanto di nome e caratteristiche (le impronte digitali delle orche sono le loro pinne dorsali, tutte diverse). 

A circa 50 km dall’aeroporto di Trelew si trova la cittadina di Puerto Madryn che, oltre ad essere il punto di partenza ideale per effettuare le escursioni sia sulla costa sia all’interno della riserva naturale, è anche la località dove sono presenti la maggior parte delle strutture ricettive. Da qui si parte per un’intera giornata di visita della riserva naturale della Peninsula. I punti di maggiore attrazione sono i seguenti: tappa al piccolo villaggio di Puerto Piramides dal quale partono le navigazioni per avvistare le balene (da maggio ad inizio dicembre), leoni ed elefanti marini presenti sulla costa; Caleta Valdes ottimo punto di osservazione delle colonie di elefanti e leoni marini, Salina Chica e Salina Grande.

Un’importante osservazione va fatta sulla visita alle “pinguinere”…la più grande e numerosa colonia di pinguini di tutta la Patagonia, Punta Tombo, conta circa un milione di pinguini (in arrivo verso settembre), e si trova a circa 3 ore dall’aeroporto di Trelew. Questa pinguinera è al di fuori della riserva naturale della Peninsula e tanti sono i pinguini tanti i turisti che la visitano…il nostro consiglio è di pernottare almeno una notte all’interno della riserva naturale in modo da poter visitare la pinguinera di San Lorenzo, situata a nord della Peninsula. La pinguinera conta “solo” 200mila pinguini, ma potrai percorrere tutto il sentiero a piedi camminando tra questi buffi animaletti fino ad arrivare direttamente sulla spiaggia…ovviamente sempre sotto lo sguardo attento dei Ranger. Da non perdere assolutamente, dopo la visita, il fantastico agnello patagonico che si può gustare all’Estancia San Lorenzo. Ultima annotazione: se preferisci non avere una guida e gironzolare in tutta libertà, sappi che la visita della Peninsula si presta ad essere effettuata con un auto a noleggio: le strade sono quasi tutte asfaltate e ben segnalate e potrai goderti il giro fermandoti quando vuoi.

Share
Contattaci